NEWS - SOLUTIONS CONSULTING

Vai ai contenuti

Menu principale:

NEWS

NEWS RESIDENZE ANZIANI



paragrafo 1



23 aprile 2014: APPROVATO IL CATALOGO DEI SERVIZI RESIDENZIALI PER ANZIANI

Il 23 aprile 2014 la Giunta Regionale ha approvato Il Catalogo dei servizi residenziali, semi residenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. 11/2007 .  Il Catalogo  individua i requisiti qualitativi, organizzativi e strutturali per l' erogazione dei servizi sociali in Campania .

Il catalogo è suddiviso in  due parti sezioni:

- Sezione A relativa ai servizi Residenziali e semi residenziali;

- Sezione B relativa ai servizi Domiciliari e territoriali

Download:



























paragrafo 2


23 aprile 2014: APPROVATE LE TARIFFE PER I SERVIZI RESIDENZIALI PER ANZIANI

Il 23 aprile 2014 la Giunta Regionale ha approvato Il Catalogo dei servizi residenziali, semi residenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. 11/2007 . Il Catalogo individua i requisiti qualitativi, organizzativi e strutturali per l' erogazione dei servizi sociali in Campania .

Il catalogo è suddiviso in due parti sezioni:

- Sezione A relativa ai servizi Residenziali e semi residenziali;

- Sezione B relativa ai servizi Domiciliari e territoriali


Download:
























paragrafo 3


Stanziati 50 milioni di euro per donne e giovani fino a 35 anni


Dal 13 gennaio 2016 parte infatti la misura “Nuove imprese a tasso zero”, che mette a disposizione 50 milioni di euro.
Le nuove agevolazioni rappresentano un aggiornamento della misura Autoimprenditorialità (decreto legislativo 185/2000, Titolo I), sono valide in tutta Italia e finanziano progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro.
Beneficiari: Gli incentivi sono rivolti alle imprese partecipate in prevalenza da donne o da giovani tra i 18 e i 35 anni.
Incentivo: Le agevolazioni sono concesse nei limiti del regolamento de minimis e prevedono un finanziamento agevolato a tasso zero della durata massima di 8 anni, che può coprire fino al 75% delle spese totali.
Cosa si può fare
Sono finanziabili le iniziative per:

• produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli

• fornitura di servizi alle imprese e alle persone

• commercio di beni e servizi

• turismo

Le attività turistico-culturali e l’innovazione sociale sono considerati di particolare rilevanza.
Presentazione e valutazione delle domande
La domanda può essere inviata dal 13 gennaio 2016 e le richieste di finanziamento saranno esaminate in base all’ordine di presentazione.
Per saperne di più































paragrafo 4



PAGAMENTI A RATE: RIAMMESSI I DECADUTI NEGLI ULTIMI 2 ANNI


CON IL DECRETO LEGISLATIVO N. 159/2015 CHI È DECADUTO DAL PIANO DI RATEIZZAZIONE TRA IL 22 OTTOBRE 2013 E IL 21 OTTOBRE 2015, PUÒ
CHIEDERE NUOVAMENTE UNA DILAZIONE DELLE SOMME NON ANCORA VERSATE FINO A UN MASSIMO DI 72 RATE MENSILI



COSA FARE

OCCORRE PRESENTARE DOMANDA DI RIAMMISSIONE ALLA RATEIZZAZIONE ENTRO IL 21 NOVEMBRE.


 I VANTAGGI

LA RIAPERTURA DEI TERMINI PER OTTENERE UNA NUOVA RATEIZZAZIONE OFFRE IMPORTANTI VANTAGGI.
FINCHÉ SEI IN REGOLA CON I PAGAMENTI A RATE:

  • NON SEI CONSIDERATO INADEMPIENTE CON GLI ENTI CREDITORI ED EQUITALIA NON ISCRIVE FERMI O IPOTECHE, NÉ ATTIVA QUALSIASI ALTRA PROCEDURA DI RISCOSSIONE;

  • PUOI RICHIEDERE A INPS, INAIL E CASSE EDILI IL DURC (DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITÀ CONTRIBUTIVA) E ALL'AGENZIA DELLE ENTRATE IL CERTIFICATO DI REGOLARITÀ FISCALE PER PARTECIPARE LIBERAMENTE A GARE E APPALTI














paragrafo 5



Bandi:


Intervento Straordinario per la competitività - finanziamenti alle MPMI campane


La Misura “Intervento straordinario per la competitività” è disciplinata dall’Avviso pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 64 del 02/11/2015 con una dotazione finanziaria pari a 120 milioni di euro.
La Misura prevede l’erogazione di finanziamenti riservati alle PMI operanti nel settore industriale, commerciale, turistico e della valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e naturalistico. Le risorse gravano sui Fondi del PO FESR Campania 2007/2013, Obiettivo Operativo 2.4.









 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu